GO EST

agenzia di mediazione internazionale Italia - Russia

assistenza, consulenza, rappresentanza, comunicazioni

La classificazione russa delle riserve geologiche.

Attualmente in Russia è in vigore la classificazione temporanea del 2001, e la nuova classificazione adottata nel 2006. Il sistema russo si diversifica notevolmente dagli standard SPE-PRMS e SEC e si basa esclusivamente sull'analisi delle caratteristiche geologiche, senza considerare i fattori economici. Secondo questa classificazione sono presentati:
     ~ Le riserve esplorate - dalle categorie A, B e C1 (ritenute totalmente estraibili);
     ~ riserve valutative preliminari - dalla categoria C2 (vengono utilizzate per determinare il potenziale della valorizzazione del giacimento e per la pianificazione delle azioni geologiche, di esplorazione e di estrazione;
     ~ riserve potenziali - dalla categoria C3 (vengono utilizzate alla pianificazione dei lavori di ricerca e prospezione);
     ~ risorse previste – dalle categorie D1 e D2.

Attualmente in Russia sono in corso lavori volti a perfezionare gli standard della classificazione delle riserve di petrolio, al fine di avvicinare i requisiti per la classificazione delle riserve a quella internazionale, più appropriata per le condizioni dell’economia di mercato.

Riserve.
Riserve di bilancio: riserve la cui coltivazione è attualmente economicamente consigliabile.
Riserve fuori bilancio: riserve la cui coltivazione non è redditizia attualmente, ma che possono essere contemplate come oggetto della valorizzazione industriale in futuro.
Note: le riserve fuori bilancio di categoria C2 non vengono conteggiate. Non vengono determinate le riserve fuori bilancio estraibili.
Le riserve della categoria A: riserve di un deposito (o di una parte di esso), conteggiate nel processo della sua coltivazione, studiate in dettaglio il che assicura una completa determinazione della
~ forma e dimensione del deposito,
~ potenza satura di petrolio e gas effettiva,
~ natura dei cambiamenti delle proprietà di collettore e della saturazione di petrolio e gas degli strati produttivi,
~ composizione qualitativa e quantitativa di petrolio, gas combustibili e contenuti in essi componenti associati ed altri parametri, così come
~ delle proprietà principali del deposito, dalle quali dipendono le condizioni della sua coltivazione: il regime di funzionamento del deposito, la pressione, l’idroconduttività e la piezodiffusività, il coefficiente della produttività dei pozzi, ecc.
Le riserve della categoria B: riserve di un deposito (o di una parte di esso), caratterizzate dal seguente:
~ la presenza di petrolio e gas è stabilita sulla base di ottenimento di flussi di petrolio industriali o di gas combustibile nei pozzi a varie quote ipsometriche e la presenza dei dati geofisici industriali favorevoli e del testimonio;
~ forma e dimensione del deposito,
~ potenza satura di petrolio e gas effettiva,
~ natura dei cambiamenti delle proprietà di collettore e della saturazione di petrolio e gas degli strati produttivi, così come
~ le proprietà principali del deposito, dalle quali dipendono le condizioni della sua coltivazione, sono state esaminate approssimativamente ma nella misura sufficiente per la progettazione della coltivazione del deposito;
~ la composizione di petrolio, gas combustibili e componenti associati presenti in essi è stata esaminata in dettaglio nelle condizioni di giacimento e di superficie;
~ sul deposito di petrolio è stato effettuato l’esercizio di prova di singoli pozzi;
~ sul deposito di gas è stabilita l’assenza di una guarnizione di petrolio oppure è determinato il suo valore industriale.
Le riserve della categoria C1: riserve di un deposito, caratterizzate dal seguente:
~ il contenuto di petrolio e gas è stabilito sulla base di ottenimento di flussi di petrolio industriali o di gas combustibile nei singoli pozzi (una parte dei pozzi può essere testata da un collaudatore degli strati) e della presenza dei dati geofisici industriali favorevoli in una serie di altri pozzi (ed anche riserve di una parte del deposito, del blocco tettonico, adiacenti ad aree con le riserve di categorie superiori);
~ le condizioni del giacimento di petrolio o di gas combustibile sono stabilite dai metodi di ricerche geologiche e geofisiche verificati per l'area;
~ le proprietà di collettore di strati produttivi, e altri parametri sono stati esaminati su singoli pozzi o adottate per analogia con la parte più studiata del deposito e con depositi esplorati adiacenti.
Le riserve della categoria C2: le riserve di petrolio e gas combustibili, la cui presenza è prevista, sulla base dei dati geologici e geofisici favorevoli, nei singoli campi non esplorati, nei blocchi tettonici e negli strati di giacimenti esplorati, nonché le riserve nelle nuove strutture, delineate dai metodi di ricerche geologiche e geofisiche verificati per l'area, nei limiti delle regioni di petrolio e del gas. La seconda parte delle riserve sulla categoria C2 va attualmente attribuita alla parte più studiata del sottogruppo D1 delle risorse previste.
Le riserve industriali: le riserve estraibili del deposito (del giacimento, della regione, distretto, provincia di petrolio e gas) delle categorie A + B + C1.
Le riserve esplorate: le riserve di bilancio e fuori bilancio della categoria A + B + C1 sul deposito in fase di esplorazione o preparato per la valorizzazione industriale.

Chiudi la pagina


Agenzia di mediazione internazionale GO EST S.r.l. unipersonale
142191 Mkr "B" 41 Troitsk MOSCA, Federazione Russa
Iscrizione Registro delle Imprese n° 1115003007481

© Sito web realizzato da www.sitiwebedintorni.it