GO EST

agenzia di mediazione internazionale Italia - Russia

assistenza, consulenza, rappresentanza, comunicazioni

Rischi dell'acquisizione dei giacimenti.

Se si pianifica l’acquisizione di una compagnia petrolifera (un accorpamento), nonchè di una transazione di fusione (un'associazione) (Merger&Aquisition) è necessario un controllo complessivo dell’oggetto di investimento - Due Diligence.
La Due Diligence è una procedura di formazione di una visione obiettiva circa l'oggetto di investimento, che comprende i rischi di investimento, una valutazione indipendente dell'oggetto di investimento, e molti altri fattori, in primis la Due Diligence è diretta ad una revisione completa della legalità e l’attrattività commerciale della transazione pianificata o del progetto di investimento. La completezza delle informazioni fornite con questo tipo di controllo consente agli investitori oppure ai partner d’affari di valutare più profondamente tutti vantaggi e svantaggi della collaborazione.
La valutazione dei benefici e degli obblighi della prevista operazione viene effettuata analizzando tutti gli aspetti del passato, presente e proiettato futuro del business sottoposto all’acquisto e individuando ogni eventuale rischio.
La mancanza del dovuto controllo Due Diligence può causare cattivi risultati finanziari dopo il passaggio di proprietà, azioni e contenziosi legali, controlli fiscali e finanziari e altre conseguenze spiacevoli.
La finalità della procedura di Due Diligence è di evitare o minimizzare i rischi esistenti imprenditoriali (economici, legali, fiscali, politici, di marketing), in particolare:
- Il rischio di acquisire la società (un pacchetto di azioni) ad un costo più elevato;
- il rischio di inadempienza contrattuale da parte dall’azienda-debitore;
- il rischio di perdita della proprietà, del denaro;
- il rischio di danni, compresi i danni non materiali come ad esempio alla reputazione di affari;
- il rischio dell'inizializzazione di cause legali e conseguenze negative;
- il rischio di non avvenuta transazione;
- il rischio di applicazione di una sanzione sui beni, titoli (azioni);
- il rischio di essere imputati alla responsabilità fiscale, amministrativa o penale;
- il rischio di conflitti aziendali (accorpamento, contenziosi legali);
- il rischio di azioni in malafede da parte dei concorrenti;
- il rischio di mancato ricevimento o perdita dei relativi permessi, licenze, accordi e così via che influenzano il progetto, la transazione, ecc.

Entrambe le parti: sia l'investitore (l'acquirente) che la parte che attira gli investimenti (il venditore) sono interessate alla condotta oggettiva e competente di questa procedura.

Chiudi la pagina


Agenzia di mediazione internazionale GO EST S.r.l. unipersonale
142191 Mkr "B" 41 Troitsk MOSCA, Federazione Russa
Iscrizione Registro delle Imprese n° 1115003007481

© Sito web realizzato da www.sitiwebedintorni.it